Weekend in Valsesia: hydrospeed e trekking

Hydrospeed

Complice uno Smartbox "Pausa avventura" regalatomi per il mio compleanno, a metà maggio 2011 decidiamo di trascorrere un week end in Alta Valsesia: la mattina la utilizzerò per provare una discesa del fiume Sesia in hydrospeed ed il pomeriggio saliremo al rifugio Pastore dove trascorreremo la notte. Meteo permettendo, l'intenzione per la domenica è quella di salire fino al rifugio Crespi-Calderini a quota 1829 metri.

Ci troviamo al cospetto della parete sud del gruppo del Monte Rosa, in uno degli scenari più suggestivi ed incantevoli delle nostre Alpi.

Hydrospeed

L'hydrospeed è una specie di bob galleggiante dotato di due manigle necessarie per rimanere attaccati durante la discesa del fiume; oltre a questo siamo muniti di muta in neoprene, pinne e casco. L'esperienza è davvero unica e regala sicuramente emozioni molto forti: essere costantemente immersi nell'acqua turbolenta del fiume ed essere "letteralmente" trascinati dalla corrente in balia completa delle onde sono tutte cose che ti permettono di sentire davvero la forza e la potenza della Natura. Lo scenario che offre poi la Valsesia è davvero stupendo: in questa stagione il verde degli alberi sembra ancora più verde e ovunque spostiamo lo sguardo vediamo cascate e torrenti: c'è acqua ovunque!

Tutto molto bello dunque, grazie anche ai consigli di Alberto (che ovviamente non sono riuscito a seguire data la mia poca esperienza!!) ed alla buona orgnanizzazione del centro Eddyline (che consiglio) situato a Campertogno in Valsesia.