Libri letti di recente


StupendoStupendoStupendoStupendoStupendoStupendo

20/06/2010 - L' U-Boot fantasma
di Robert Kurson
Genere: Subacquea - Anno: 2005

In una parola: spettacolare! Questo è il giudizio su questo capolavoro della letteratura subacquea. Tratto da un'avventura realmente accaduta, questo racconto entra nel vivo delle immersioni tecniche negli anni in cui queste si sono poi sviluppate. Un gruppo di subacquei che alla profondità di 70 metri, tenta di risolvere il mistero di un U-Boot scomparso al largo delle coste del New Jersey, andando ad esplorare il suo relitto per svelarne poi i misteri. Un'avventura emozionante sia dal punto di vista umano che storico. Assolutamente da leggere per gli appassionati di storia, di subacquea e di avventure ai limiti delle possibilità umane.


BelloBelloBelloBelloBelloBello

09/06/2010 - Walden ovvero vita nei boschi
di Henry D. Thoreau
Genere: Romanzo - Anno:

Sono moltissime le citazioni che potrei riportare tratte da questo libro, e tutte molto attuali e rapportabili anche ai giorni nostri: dalla celebre "Andai nei boschi perchè volevo vivere con saggezza..." citata nel film "L'attimo fuggente", alla più recente "Datemi la verità, invece che amore, danaro o fama", riportata da quel Christopher McCandless reso famoso dal film "Into the wild" (tratto a sua volta dal libro di Krakauer). Ed è proprio dopo la lettura e la visione di questo libro/film che sono rimasto incuriosito da quest'opera dove la semplicità dei momenti quotidiani diventa il tema centrale dell'intera esperienza di Thoreau.


BelloBelloBelloBelloBelloBello

03/04/2010 - Nel blu profondo
di Pipìn Ferreras
Genere: Subacquea - Anno: 2005

Un libro veramente intenso, passionale ed adrenalinico. Leggendolo si ha quasi l'impressioni di scendere alle incredibili profondità raggiunte dall'autore riuscendone a capire in questo modo i sentimenti e la passione con cui vengono condotte simili imprese. Dall'altro lato c'è poi la storia d'amore del protagonista con la moglie deceduta durante un tenativo di raggiungimento del record di apnea nella specialità "No Limits". Consigliato!


CarinoCarinoCarinoCarinoCarinoCarino

30/03/2010 - Grido di pietra
di Reinhold Messner
Genere: Montagna - Anno: 2009

Innanzitutto va detto che "Grido di pietra" è un libro per appassionati di montagna: in altre parole, la maggior parte delle persone lo troverebbe alquanto noioso. Il libro è incentrato sull'eterno enigma che imperversa da più di cinquant'anni sulla vicenda della prima salita del Cerro Torre ad opera di Maestri ed Egger, salita durante la quale Egger perse la vita. Quello che ne esce è la convinzione che la salita in questione non ci sia mai stata e che sia un grandissimo bluf ad opera dello stesso Maestri e di Cesarino Fava, organizzatore della spedizione. Un libro interessante dal punto di vista storico ma poco appassionante. Inoltre spesso l'autore si ripete nel rimarcare il suo punto di vista (e quello della comunità alpinistica) fino alla nausa, punto di vista che è già chiaro a partire dalle prime pagine.


CarinoCarinoCarinoCarinoCarinoCarino

25/03/2010 - La regina dei castelli di carta
di Stieg Larsson
Genere: Thriller - Anno: 2009

La lettura di questo ultimo capitolo della famosissima saga Millennium mi è costato molta fatica. Le prime 350 pagine sono di una noia mortale tant'è che ho impiegato due mesi a leggerle; poi, finalmente, dopo questo strazio iniziale fatto di un numero esorbitante di sotto-racconti, personaggi, vicende che sembrano servire soltanto a far aumentare le pagine (850), si entra nel vivo dell'azione. Il personaggio centrale è ancora Lisbeth, mentre Blomqvist assume un ruolo quasi marginale a mio avviso, e, a dirla tutta, comincia pure ad essere quasi antipatico. Il giudizio finale è appena sufficiente: le ultime 300 pagine le ho lette in una serata, ma alla fine il migliore della serie rimane il primo capitolo.


CarinoCarinoCarinoCarinoCarinoCarino

06/03/2010 - Bollicine - L'ABC della Didattica Federale
di FIPSAS
Genere: Subacquea - Anno: 2009

Si tratta del manuale federale per il brevetto prima stella FIPSAS (entro i 18 metri). Fatto benino.


BelloBelloBelloBelloBelloBello

10/01/2010 - Non ti muovere
di Margaret Mazzantini
Genere: Romanzo - Anno: 2001

Incuriosito dopo aver visto il film, e stimolato dall'entusiasmo di mia moglie, ho deciso alla fine di leggere questo libro. L'ho trovato molto bello, profondo e sincero, in alcuni momenti anche commovente (il primo e l'ultimo capito). Se proprio vogliamo trovare un lato negativo, ho trovato un po' forzati gli ultimi capitoli della storia del protagonista con Italia: si poteva anche tagliare insomma! Per il resto, anche se avete già visto il film, leggetero: ne vale la pena!


BelloBelloBelloBelloBelloBello

06/01/2010 - Abisso
di Lincoln Child
Genere: Avventura - Anno: 2008

Un'avvincente avventura in una base sottomarina che si trova a tremila metri di profondità. Chiamato inizialmente per un'emergenza medica, il dottor Crane si trova coinvolto in realtà in un mistero molto più grande e pericoloso. La storia si volge interamente negli angusti e claustrofobici spazi della base sottomarina e la narrazione degli eventi scorre via piacevolmente. Consigliato a chi piace il genere thriller fantascientifico e le avventure negli abissi oceanici.


CarinoCarinoCarinoCarinoCarinoCarino

29/12/2009 - Recuperate il Titanic!
di Clive Cussler
Genere: Avventura - Anno: 1997

La prima avventura di Dirk Pitt, il personaggio principale di molti dei romanzi di Cussler; qui lo vediamo impegnato nell'(improbabile) recupero niente-po-po-di-meno che del TITANIC. In questo romanzo il personaggio non viene fuori come al solito, anzi, assume quasi un ruolo marginale, a causa anche delle poche pagine in cui è realmente il protagonista. La storia, per quanto assurda, è comunque piacevole, leggera e rilassante. Lieto fine assicurato!


CarinoCarinoCarinoCarinoCarinoCarino

18/12/2009 - Diario di un killer sentimentale
di Luis Sepulveda
Genere: Noir - Anno: 1998

Avevo questo libro nella libreria da tempo, l'ho letto in un totale di 2 ore e mezza. Alla fine è un bel racconto (sono 74 pagine), scritto in prima persona, in maniera abbastanza schietta. Il personaggio è simpatico ed ironico. Non conosco il genere ma definirlo un "capolavoro" mi sembra un po' esagerato obiettivamente. Carino.