Libri letti di recente


StupendoStupendoStupendoStupendoStupendoStupendo

12/08/2014 - E' buio sul ghiacciaio
di Hermann Buhl
Genere: Montagna - Anno: 2007

Hermann Buhl è considerato uno dei più forti alpinisti estremi di tutti i tempi. Parliamo ovviamente del periodo classico dell'alpinismo, quello dei Cassin e dei Bonatti, tanto per capirci. Il libro è la sua biografia, scritta di suo pugno, in modo veloce e schietto. Partiamo dalle prime salite sulle vette nei dintorni di Innsbruck, sua città natale, per arrivare poi all'incredibile impresa della nord-est del pizzo badile in solitaria (percorrendo in bicicletta la strada che da Innsbruck conduce alle pendici del monte), alla grande opera di salvataggio sulla nord dell'Eiger fino alla conquista del Nanga Parbat, sempre in solitaria (a partire dall'ultimo campo) e senza l'ausilio di bombole di ossigeno. Quest'ultima considerata poi una delle più grandi imprese della storia dell'alpinismo. E' buio sul ghiacciaio è un libro che non può assolutamente mancare in ogni libreria di chi volesse conoscere la storia dell'alpinismo.


StupendoStupendoStupendoStupendoStupendoStupendo

25/02/2014 - Andiamo a correre
di Fulvio Massini
Genere: Running - Anno: 2012

Il libro contiene moltissimi spunti per chi come me si è da poco avvicinato al mondo del running e necessita di una vera e propria guida.
Molto interessanti i capitoli sulle varie tipologie di allenamento contenenti anche moltissime tabelle sulle quali fare riferimento per le proprie sessioni di corsa.
Fulvio Massini, da trent'anni allenatore di maratoneti, in questo libro ci spiega la tecnica, l'allenamento, l'alimentazione, l'abbigliamento, gli accessori, gli infortuni e gli esercizi per evitarli.
Un vero e proprio manuale della corsa da leggere e poi tornare a consultare in ogni occasione.


StupendoStupendoStupendoStupendoStupendoStupendo

08/08/2013 - 44 passi - Itinerari per famiglie in Valtellina e Valchiavenna
di Luca Arzuffi
Genere: Montagna - Anno: 2013

Su segnalazione di Andrea Savonitto (gestore del rifugio Croce di Campo in Val Cavargna), qualche mese fa ho acquistato il libro/guida "44 PASSI - itinerari per famiglie in Valtellina e Valchiavenna" di Luca Arzuffi, edito da Lyasis Edizioni.


Leggi la recensione


StupendoStupendoStupendoStupendoStupendoStupendo

28/03/2012 - Steve Jobs
di Walter Isaacson
Genere: Biografico - Anno: 2011

Non serve commentare la grandiosa personalità di Steve Jobs quindi mi limiterò, come è giusto che sia, al semplice giudizio sulla sua biografia. Un libro assolutamente ben scritto e... avvincente! Un pezzo di storia, non solo dell'Informatica, ma anche delle scienze umane, della comunicazione, sociali e antropologiche e chi più ne ha più ne metta. Pur non avendolo nella mia biblioteca (mi è stato prestato) rimane secondo me un libro da "possedere".


StupendoStupendoStupendoStupendoStupendoStupendo

06/12/2010 - Moby Dick
di Herman Melville
Genere: Avventura - Anno: 1851

Un grande classico, una grande avventura di mare. Mi mancava e l'ho riesumato tra vecchi libri impolverati. Da leggere assolutamente.


StupendoStupendoStupendoStupendoStupendoStupendo

29/09/2010 - Deep diving
di Bret Gilliam
Genere: Subacquea - Anno:

Illuminante, anche per un povero "ricreativo" come me. Questo libro va a fondo di quelli che sono i problemi dell'immersione profonda, passando per la storia, le tecniche ed i protagonisti che si sono cimentati in questa disciplina ai limiti delle capacità umane. Il libro è davvero completo e si lascia leggere piacevolmente; molto tecnico, ma comprensibile anche a chi come me abbia un minimo di cultura subacquea. Assolutamente da leggere per chi volesse approfondire.


StupendoStupendoStupendoStupendoStupendoStupendo

20/06/2010 - L' U-Boot fantasma
di Robert Kurson
Genere: Subacquea - Anno: 2005

In una parola: spettacolare! Questo è il giudizio su questo capolavoro della letteratura subacquea. Tratto da un'avventura realmente accaduta, questo racconto entra nel vivo delle immersioni tecniche negli anni in cui queste si sono poi sviluppate. Un gruppo di subacquei che alla profondità di 70 metri, tenta di risolvere il mistero di un U-Boot scomparso al largo delle coste del New Jersey, andando ad esplorare il suo relitto per svelarne poi i misteri. Un'avventura emozionante sia dal punto di vista umano che storico. Assolutamente da leggere per gli appassionati di storia, di subacquea e di avventure ai limiti delle possibilità umane.


StupendoStupendoStupendoStupendoStupendoStupendo

10/11/2009 - Uomini che odiano le donne
di Stieg Larsson
Genere: Thriller - Anno: 2007

Un gran bel thriller; non c'è che dire! Il fatto di non riuscire a smettere di leggere (come riportato in copertina) è confermato dalle mie ultime due notti insonni. Adesso la decompressione è obbligatoria (non riesco mai a leggere due libri dello stesso autore consecutivamente), ma non passerà molto tempo prima di leggere il secondo capitolo della serie "Millennium".


StupendoStupendoStupendoStupendoStupendoStupendo

01/11/2009 - Freney 1961
di Marco Albino Ferrari
Genere: Montagna - Anno: 1996

Una delle più grandi tragedie alpinistiche, raccontate in maniera coinvolgente e appassionante in un libro da leggere tutto d’un fiato. Bonatti e Mazeaud, ciascuno con i propri compagni di cordata, in totale 7 uomini, sono ad un passo dal conquistare una delle ultime pareti delle Alpi ancora inviolate: il pilone centrale del Freney. Ad un soffio dalla cima, infuria la tempesta che per più di 72 ore costringerà gli uomini a non poter proseguire nella scalata. La tragedia che inesorabilmente prende forma nel racconto dell’autore. Uno dei libri di alpinismo più belli che abbia mai letto!


StupendoStupendoStupendoStupendoStupendoStupendo

16/10/2009 - Montagne di una vita
di Walter Bonatti
Genere: Montagna - Anno: 2008

Ho letto e riletto questo libro decine di volte. I racconti delle salite alpinistiche compiute da uno dei migliori scaltori di tutti i tempi: Walter Bonatti. In queste pagine è possibile conoscere più a fondo i sentimenti di un uomo che ha fatto la storia dell'alpinismo; alpinismo inteso nel senso classico del termine: raggiungere la vetta con i soli propri mezzi, scalare una parete senza l'ausilio di tecnicismi avanzati, superare difficoltà considerate impossibili con la forza del proprio corpo e del proprio spirito; e perchè no, rinunciare se non ci sono i presupposti sopra elencati. Un libro da leggere e rileggere da conservare nella propria biblioteca.