Libri letti di recente


Così cosìCosì cosìCosì cosìCosì cosìCosì cosìCosì così

02/05/2014 - L'arte di correre
di Haruki Murakami
Genere: Running - Anno: 2009

"L'arte di correre" di Haruki Murakami è un libro piuttosto conosciuto nell'ambiente del running. L'autore, maratoneta e scrittore, lo definisce come un libro di memorie. A me personalmente ha abbastanza deluso. Innanzitutto l'ho trovato tremendamente noioso. Mi aspettavo un libro che parlasse "di corsa", mentre spesso ci sono divagazioni che nulla hanno a che fare col tema in oggetto, divagazioni che compaiono in maniera del tutto disorganica e disorganizzata. Insomma, un libro che si può tranquillamente evitare.


Così cosìCosì cosìCosì cosìCosì cosìCosì cosìCosì così

14/10/2012 - Manuale del sommozzatore esperto
di Guido Capraro
Genere: Subacquea - Anno: 0

Si tratta del manuale FIPSAS per il brevetto di 3° grado. Non aggiunge molto di più a quando già detto nei precedenti manuale se non un po' di "filosofia" un po' noiosetta per la verità.


Così cosìCosì cosìCosì cosìCosì cosìCosì cosìCosì così

30/03/2012 - Le prime luci del mattino
di Fabio Volo
Genere: Romanzo - Anno: 2011

Premessa: a me Fabio Volo piace molto sia come attore sia come personaggio. E' il primo libro che leggo e quindi mi risevo di provare a leggerne almeno un altro prima di esprimere un giudizio su Volo in quanto autore. Questo libro mi ha lasciato un po' deluso: ripetitivo, tema trito e ritrito e quindi poco originale, per fortuna è corto e si legge in fretta.


Così cosìCosì cosìCosì cosìCosì cosìCosì cosìCosì così

05/11/2011 - Foto & natura - Gli specialisti raccontano
di Jenny Bidner
Genere: Fotografia - Anno:

Della collana non è certo uno dei migliori e didatticamente utili. Si salvano giusto le foto. Acquisto evitabile.


Così cosìCosì cosìCosì cosìCosì cosìCosì cosìCosì così

12/04/2011 - Caraibi
di Claudio Di Manao
Genere: Racconti - Anno: 2009

"La semplice vista del mare sembrava capace di colmare il vuoto che una vita - che ogni vita - si porta dentro senza rimedio". Comincia così il terzo libro della trilogia di "Figli di una shamandura" nel quale si nota, oltre che il cambiamento dei luoghi, anche un totale stravolgimento del registro narrativo. Siamo lontani dai racconti assurdi e strampalati di subacquei e guide di Sharm, e ci avviciniamo di più a storie, inventate o meno, di gente comune. Il libro rimane un po' una piccola delusione perchè viene perso quel piacere provato nel leggere i primi due libri


Così cosìCosì cosìCosì cosìCosì cosìCosì cosìCosì così

20/09/2010 - Aria profonda
di Fabio Perozzi
Genere: Subacquea - Anno: 2010

L'ho letto in una serata: sono 105 pagine ma, al netto delle foto, saranno sì e no una 60-ina. Io non l'ho capito francamente. Non c'è un filo logico, non c'è racconto: sembra una sorta di diario (scritto neanche troppo bene) senza capo nè coda. Incentrato completamente intorno alla figura di Di Cagno, lo stesso record dei 165 viene trattato in modo affrettato, senza coinvolgimento dell'autore e senza coinvolgimento del lettore soprattutto. Si trovano storie più belle navigando qua e là in rete. Deluso.


Così cosìCosì cosìCosì cosìCosì cosìCosì cosìCosì così

19/09/2010 - Fuori da un evidente destino
di Giorgio Faletti
Genere: Thriller - Anno: 2006

A me non ha fatto proprio impazzire questo libro. Molto lento e difficile da seguire nella prima parte, poi il tutto si conclude in maniera affrettata e scontata. Il legami tra i vari personaggi viene fuori molto tardi ma si intuisce sin da subito dove si vuole andare a parare. Secondo me risulta un'occasione persa perchè l'idea era molto buona. Vista la tipologia di storia mi sarei aspettata più tensione approfondendo la componente paranormale della storia.


Così cosìCosì cosìCosì cosìCosì cosìCosì cosìCosì così

01/12/2009 - La colpa di Bourne
di Robert Ludlum
Genere: Spionaggio - Anno: 2008

Diversi anni fa ho letto Doppio Inganno, Il ritorno dello Sciacallo, La strada per Omaha: li ricordo come libri fantastici, da leggere pagina dopo pagina tutto d'un fiato! Qui non ci siamo; il libro è pesante, forzato, la caratterizzazione del personaggio quasi inesistente: Bourne non fa altro che apparire come vittima della sua amnesia, insomma è piatto! Siamo lontani anni luce dal vero Ludlum


Così cosìCosì cosìCosì cosìCosì cosìCosì cosìCosì così

26/11/2009 - Scuba 2.0 - La nuova subacquea
di Marco Daturi
Genere: Subacquea - Anno: 2009

Più che un manuale o una guida, si tratta di alcune note introduttive al mondo della subacquea. I capitoli sono così composti: 1) La subacquea; 2) Le attrezzature; 3) La formazione; 4) Specialità subacquee; 5) La fotografia subacquea 6) Il mondo dei sub; 7) Aspetti legali; 8) I viaggi dei sub; 9) Galleria sottomarina. Sinceramente mi aspettavo qualcosina in più: alla fine il capitolo più interessante è quello sui viaggi, dove vengono proposte le mete più famose per quanto riguarda le possibilità di vacanza il cui fine sia la subacquea. A completare il tutto poi, manca secondo me un'importante capitolo riguardante la sicurezza.