Gran Paradiso Trail

Scritto
mercoledì 2 luglio 2014 alle ore 22.53

Oggi pomeriggio, appena rientrato dal lavoro, sono andato a correre. Una cosa leggera, 10 km a passo rilassato giusto per riprendere un po' il ciclo di allenamento e per capire come reimpostare gli obiettivi futuri.
La corsetta a dirla tutta, soprattutto quella del "dopo-lavoro", mi aiuta anche a resettare la giornata e riportare sul giusto piano le 1000 incongruenze che in un modo o nell'altro si accumulano. Ma questo è un altro discorso. Lo faremo più avanti: oggi voglio parlare di corsa e basta.

Durante il mio allenamento mi capita di ripensare al mese di Giugno appena terminato.
Con i suoi 259 km (e 8500 metri di dislivello positivo) è stato fino a questo momento il mese più intenso dal punto di vista delle mie attività di running.

Anteprima album:


Resegup

Scritto
sabato 14 giugno 2014 alle ore 9.05

Salire sulla cima del Resegone partendo dal piazzale della funivia dei Piani d'Erna richiede ad un escursionista medio circa 3 ore. Per inciso, l'escursionista medio in questione sono io.
Pensare di partire dal centro di Lecco (400 metri più in basso e distante 5 km dal piazzale) semplicemente non è un'opzione minimamente considerabile.
Questo è quello che pensavo fino a pochi mesi fa.

Trail del Viandante

Scritto
domenica 1 giugno 2014 alle ore 21.13

Bellissimo percorso con panorami grandiosi sul lago , piuttosto discontinuo con molti tratti corribili. Unica pecca un po' troppo asfalto nel finale.
Tempo finale 2:52
Lunghezza: 25 km
Dislivello: 1300 mt

Trofeo Dario & Willy

Scritto
sabato 10 maggio 2014 alle ore 15.26

La mia prima Skyrace non poteva che essere sulle montagne "di fronte" a casa, letteralmente.
I Corni di Canzo, il Moregallo, il Monte Rai, montagne che ho percorso più e più volte con lo zaino stracarico e scarponi pesanti ai piedi.
In ogni stagione e con ogni meteo.
Ma oggi è diverso; oggi viaggio leggero; oggi corro!
Queste sono le montagne che tutte le mattine andando in ufficio si mostrano ai miei occhi come un irresistibile richiamo.
La strada che faccio ogni mattino per recarmi in ufficio presenta tutte le volte il medesimo bivio.
A sinistra il dovere, a destra... beh... libertà estrema. Almeno per qualche ora.

Un'altra bella soddisfazione - Prealpi Lombarde Occidentali

Scritto
giovedì 12 dicembre 2013 alle ore 20.36

E' uscita nelle librerie la nuova guida escursionistica intitolata Prealpi Lombarde Occidentali di Roberto Ciri e Oliviero Bellinzani, all'interno della quale sono pubblicate una decina di mie fotografie.
Si tratta di una guida molto completa dedicata alle cime delle Prealpi Varesine e Comasche: ben 90 vie normali, molte delle quali poco conosciute e scarsamente frequentate, suddivise in schede con descrizione dettagliata dei percorsi di avvicinamento e salita, difficoltà, dislivelli, foto a colori con tracciato della via, schizzi di salita per le vie di roccia, difficoltà, foto di dettaglio, cenni storici e cose da vedere in zona. Si tratta del secondo di tre volumi dedicati alle Prealpi Lombarde e prende in considerazione i 13 gruppi montuosi compresi nelle Prealpi Occidentali, dette anche Prealpi Varesine e Comasche: Tamaro, Nudo-Colonna, Campo dei Fiori-Martica, Sette Termini-Piambello-San Giorgio, Camoghè, Fiorina, Gino, Generoso, Tremezzo, Gordona-Bisbino, Palanzone, San Primo, Corni di Canzo.
Il libro è edito da Idea Montagna ed è disponibile nei principali stores on line, nonchè sul sito dell'editore.

44 passi ed il grande "gioco dell'avventura" - recensione

Scritto
giovedì 8 agosto 2013 alle ore 22.03

Su segnalazione di Andrea Savonitto (gestore del rifugio Croce di Campo in Val Cavargna), qualche mese fa ho acquistato il libro/guida "44 PASSI - itinerari per famiglie in Valtellina e Valchiavenna" di Luca Arzuffi, edito da Lyasis Edizioni.
L'ho fatto un po' per pura curiosità verso nuove idee di escursione, perché c'è sempre qualcosa di nuovo da scoprire e da cui prendere spunto; un po' per pura didattica, nel senso di provare a vedere come potesse essere realizzato un lavoro di elevato livello professionale su un tema da sempre a me tanto caro, cioè quello del trekking con i bambini.